Attività per i gruppi (parrocchia o altri)

  • Film sulle apparizioni
  • Attività per i bambini, giovani, meno giovani ...
  • Via Crucis
  • Ceramica del Rosario da colorare
  • Tracciarsi il segno della croce con l’acqua del grande acquasantiera
  • Leggere le parole di Maria sul muro del giardino delle apprizioni
  • Camminare o fare la bicicletta sulle strade del Cuore d’oro
  • Celebrare la messa
  • Visitare il museo mariano
  • Acquistare nel negozio Pro Maria dei ricordi
  • ...
 

I sacerdoti del Santuario di Beauraing sono sempre felici di accogliere gruppi provenienti da parrocchie o da altri luoghi proponendo delle attività adatte per ogni età.

Adulti, giovani sono felici di iniziare la loro visita al Santuario mediante un film che racconta le apparizioni avvenute a Beauraing. Qualcuno è al Punto Info del santuario per fare accoglienza e secondo le possibilità, rispondere a eventuali domande sul filmato.  Possono inoltre fare delle visite guidate relative ai posti legati alle apparizioni, alla cappella, alla basilica, alle crypte, tutti si fermano volentieri davanti alle opere d’arte, alla reliquia di san Giovanni Paolo II, all’icona della Madonna di Beauraing, al muro dove sono scritte le frasi pronunciate dalla Vergine … e soprattutto davanti all’arbusto di biancospino, il posto dove Maria è apparsa dal 29 novembre 1932 al 3 Gennaio 1933.  Altre attività sono possibili scoprirle sul posto.

Speso, i gruppi gradiscono pure vivere un tempo di celebrazione eucaristica.  Possono partecipare a una messa del santuario (alle ore 10.30 in settimana e alle ore 12.00 e 15.45 la domenica) o vivere la messa fra loro, con il sacerdote del gruppo.


 

Sono proposti numerosi momenti di preghiera : rosario, adorazione del Santissimo Sacramento, salut, ora della misericordia, vespri.  Le parrocchie possono viverle fra loro o con i fedeli del Santuario, che pregano in vari momenti della giornata.


Ai pellegrini piace tanto pregare per la loro famiglia ed i loro vicini.  Diverse possibità sono loro offerte : scrivere preghiere sul libro  aperto nella cappella votiva, spedire una lettera alla Vergine davanti all’arbusto di biancospino, accendere una candela.

Parecchi documenti e oggetti possono pure essere scoperti al museo mariano del Santuario, dove un centinaio di statue della Vergine Maria sono radunate insieme agli indumenti appartenuti ai bambini che hanno visto Maria a Beauraing, alle foto d’epoca delle apparizioni e ad altre cose interessantissime.

I pellegrini sono in genere felicissimi di poter portare a casa un ricordo del loro pellegrinaggio a Beauraing : una cartellina, un libro, una statua, un CD, un DVD…  Troveranno tutto ciò al negozio « Pro Maria » del santuario.